È la specializzazione dell’odontoiatria che si occupa di sostituire una o più radici di denti naturali perduti con radici artificiali chiamate impianti, posizionati nelle ossa mascellari,  sulle quali viene fissato il singolo  dente o la protesi costituita da più elementi dentali. Il grande vantaggio di questa terapia, sia essa utilizzata per un singolo dente o per un’intera arcata dentale, è di consentire il ripristino di una masticazione confortevole tramite una dentatura artificiale ma con stabilità ed estetica paragonabile a quella naturale. L’intervento di implantologia odontoiatrica e, quindi, l’inserimento di un impianto nell’osso è una pratica indolore, viene eseguita ambulatoriamente con l’ausilio dell’anestesia locale, la stessa che viene utilizzata per eseguire una devitalizzazione o un’estrazione dentale. Dopo la terapia può subentrare un fastidio minimo e di breve durata controllabile con i soliti farmaci anti-dolorifici o antiinfiammatori.

Gli impianti dentali sono realizzati in titanio, un metallo perfettamente bio-compatibile ed inerte nei confronti del sistema immunitario dell’organismo da cui viene perfettamente “accettato” senza alcun rischio di “rigetto”. Le moderne superfici implantari (superfici “bio-attive”) permettono l’osteointegrazione tra impianto e tessuto osseo circostante in tempi sensibilmente ridotti che non vanno oltre le 4-6 settimane per i mascellari con osso di buona qualità e di sufficienti dimensioni. Dopo questo periodo è possibile procedere con l’avvitamento stabile o la cementazione dei denti fissi nella bocca del paziente.

Esistono eccellenti soluzioni per ogni esigenza:

  • Sostituzione di un dente singolo: se avete perso un singolo dente, potete sostituirlo senza limare i denti naturali adiacenti per realizzare un ponte convenzionale. Gli impianti dentali sostituiscono sia il dente naturale che la sua radice
  • Sostituzione di più denti: se avete perso più denti, sostituirli con impianti dentali è un’eccellente alternativa poiché questi denti non dipendono dal supporto dei denti adiacenti, come nel caso delle protesi tradizionali
  • Sostituzione dei denti di un’intera arcata: se avete perso tutti i denti in una o entrambe le arcate, una protesi totale rimovibile (dentiera) può funzionare nel breve periodo. Le radici dei denti mantengono l’osso in buona salute: senza di esse questo lentamente si riassorbe causando l’instabilità della dentiera con il conseguente peggioramento della
    funzione masticatoria e fonetica. Questa perdita di osso modifica inoltre i lineamenti del vostro volto. Viceversa gli impianti dentali si integrano nel vostro osso, preservandone l’integrità, la salute ed assicurando la naturale stabilità ai vostri denti.

La maggior parte degli adulti può beneficiare del trattamento con impianti dentali. La principale limitazione è la quantità di osso disponibile.

Qual è la percentuale di successo degli impianti osteointegrati?

Le tecniche implantologiche caratterizzate da osteointegrazione prestano un’elevata percentuale di successi (>95% a 10 anni). Le alte percentuali di successo a lungo termine sono subordinate al rispetto di un adeguato programma di mantenimento tramite visite di controllo e sedute di igiene orale professionale semestrali. Le ricerche internazionali hanno dimostrato che i forti fumatori (oltre 20 sigarette al giorno) presentano percentuali di successo leggermente inferiori (85% a 10 anni)